HOTEL EXPERIENCE E NEW ENTERTAINMENT

Tendenze ed innovazione

HOTELNEW ENTERTAINMENT. Da qualche anno gli alberghi di lusso nelle principali città tendono a rivedere e valorizzare il ruolo del bar. Quando però si parla di new entertainment relativamente aglihotel, ci si riferisce agli alberghi che hanno puntato a trasformare il bar o il ristorante da struttura unicamente di servizio per la clientela dell’hotel in location qualificate dalla precisa identità, che potrebbero vivere indipendentemente dall’albergo. Sono spesso caratterizzate dal posizionamento, rivolto ad una clientela giovane, almeno di spirito, e quindi dalla scelta diun’ambientazione d’atmosfera e da una precisa identità musicale. I bar degli alberghi non hanno mai puntato in passato alle suggestioni visive, all’arredamento di design né all’utilizzo di sonorità originali e caratterizzanti; se musica c’era, si trattava di una sorta di filodiffusione senza identità o, negli hotel più lussuosi, di un pianista che dal vivo interpretava i grandi classici. Almeno fino a venti anni fa.

Negli alberghi di design, d’arte, d’autore e gli alberghi a tema (dagli anni ’80), emerge la volontà di costruire un linguaggio estetico coerente anche in relazione a contenuti comunicativi relativ ialla struttura alberghiera, unitamente alla necessità che ogni spazio-interno, abbia un’ identità estetico-simbolico-funzionale precisa. Il progetto di ogni interno alberghiero si pone, quindi, come progetto di un’atmosfera e di un’esperienza, divenendo “progetto totale” (dallo spazio fino agli accessori d’arredo) in cui assumono importanza sempre maggiore le componenti sensoriali(illuminazione, colori, decori, suoni, ..) ma anche il ruolo del personale e delle “messe in scena” dei servizi offerti. In particolare, anche in rapporto a quanto già avvenuto in certi Grandi Alberghi, gli spazi comuni dell’hotel (lobby, lounge, bar, ma non solo ) si aprono al pubblico esterno e, nelle città per esempio, l’hotel può proporre una forte connotazione “intrattenitiva”, in rapporto a eventi specifici (mostre, presentazioni/lancio di prodotti-servizi, …), ma anche a momenti specifici della quotidianità urbana (dall’aperitivo, alla cena,)

Lo scenario alberghiero internazionale sta vivendo una mutazione profonda non soltanto strutturale ma anche di visione innovativa dell’offerta. La sfida tra i competitor si gioca sulla qualità dellestrutture e dei servizi, sulla competenza di gestione, sulla capacità creativa e sul concetto di ospitalità esclusiva, un piacere a cui è sempre più difficile rinunciare. Questo comporta un’evoluzione delle attuali strategie aziendali sugli specifici servizi, in modo da rispondere ai nuovi stili di vita ed essere in grado di dialogare con il profilo sempre più esigente e selettivodel cliente.